Rifiuti, siglato l’accordo che salva i lavoratori Sia. Di Feo: «Centrato un importante obiettivo»

Rifiuti, siglato l’accordo che salva i lavoratori Sia. Di Feo: «Centrato un importante obiettivo» Rifiuti, siglato l’accordo che salva i lavoratori Sia. Di Feo: «Centrato un importante obiettivo»
Watch the video

TRINITAPOLI - I 22 lavoratori di Sia Srl in forza a Trinitapoli passeranno al nuovo gestore provvisorio, Ris Srl, a partire dal prossimo 14 ottobre. Per loro, contratto a tempo indeterminato, con clausola di salvaguardia anche in vista del futuro gestore unico dell’Aro BT3.

Ieri mattina nella sala Giunta del Palazzo di Città, il sindaco Francesco di Feo ha siglato quello che ha definito “divorzio all’italiana” dalla Srl di Forcone Cafiero, alla presenza dell’amministratore unico Francesco Vasciaveo. Presenti, Raffaele Basanisi (ditta subentrante) ed i sindacati Cgil (Luigi Marzano ed Angelo Rondinone, rispettivamente segretario generale e provinciale della funzione pubblica), Cisl (il segretario generale Fabrizio Mannuppelli) e Fiadel (rappresentata dal delegato Nicola di Feo).

“Centriamo un primo importante obiettivo - precisa il sindaco di Feo - che ci ha visti lasciare Sia dopo le note vicende, iniziare il percorso di uscita dal Consorzio Bacino FG4, salvaguardando tutti i posti di lavoro, i relativi livelli occupazionali, la sicurezza sul posto di lavoro, garantendo tutti anche per il futuro”.

Ris Srl, individuata con ordinanza in seguito ad una manifestazione di interesse, gestirà la raccolta dei rifiuti dal cantiere di Via Mare per 6 mesi, prorogabili. Nel frattempo, gli uffici sono già al lavoro per istruire una gara di Aro, quando sarà completato l’iter di costituzione del BT3, con San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia, che come Trinitapoli hanno lasciato Sia e Consorzio. Obiettivo, fa sapere di Feo, “un gestore pubblico, pur riconoscendo che quando si ha a che fare con persone perbene la differenza col privato non si nota neppure”.

Sospiro di sollievo da parte dei 17 lavoratori, che hanno sopportato in questi mesi ritardi di pagamento e incertezze sul domani. “È stato dato seguito a quanto concordato questa estate in Prefettura a Foggia: riperimetrare l’Aro BT3 e partire con l’individuazione di un gestore unico, che migliori i servizi e garantisca i lavoratori. In questi mesi in tanti hanno gettato benzina sul fuoco, ma il buon senso dei sindacati, dei lavoratori e di tutte le parti in causa ha portato a questa vittoria di oggi. Ringrazio gli assessori all’Ambiente, Giustino Tedesco, e al Bilancio, Emanuele Losapio. Con la dirigente finanziaria Maria Rosaria Marrone ed i funzionari Vincenzo Pergola e Vito Coviello non si sono fermati neppure un giorno in questa calda estate, nel momento in cui occorreva lavorare perché tutto volgesse al meglio. E grazie ai cittadini, che hanno sopportato momenti di tensione e di disservizi legati a Sia”.

COMUNE DI TRINITAPOLI Servizio di Comunicazione istituzionale