Sole & Natura

Primo caso di Coronavirus a Margherita. Lodispoto: “Situazione sotto controllo. Necessaria la collaborazione di tutti”

Primo caso di Coronavirus a Margherita. Lodispoto: “Situazione sotto controllo. Necessaria la collaborazione di tutti” Primo caso di Coronavirus a Margherita. Lodispoto: “Situazione sotto controllo. Necessaria la collaborazione di tutti”
Watch the video

MARGHERITA DI SAVOIA - Il sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto, attraverso un videocomunicato ufficiale, si è rivolto alla cittadinanza salinara per aggiornarla in merito alla potenziale diffusione del Coronavirus, soprattutto a seguito del Comitato Tecnico che si è svolto nella mattinata di domenica 8 marzo presso la Prefettura di Barletta-Andria-Trani, alla presenza dei sindaci delle città della provincia.

È lo stesso sindaco Lodispoto ad informare ufficialmente che un concittadino margheritano risulta contagiato dal COVID-19, le cui condizioni fisiche sono stabili, e che tutti coloro che ne sono entrati in contatto sono stati posti in isolamento fiduciario domiciliare. Attualmente, è l’unico caso sul territorio di Margherita di Savoia. Nella provincia BAT sono in totale tre i casi accertati. I tre sono attualmente ricoverati presso l’Ospedale di Bisceglie.

«Voglio salutare il nostro concittadino e dare piena solidarietà alla famiglia per quanto sta accadendo» ha sottolineato il sindaco Lodispoto. «Sapere che questa settimana la Puglia si prepara al picco di contagio - ha continuato il primo cittadino salinaro - e chiedere o chiedersi di non essere preoccupati è del tutto da incoscienti».

A seguito del nuovo DPCM del Presidente del Consiglio dei Ministri (leggi, ndr), bisogna osservare nuove regole, più restrittive (approfondimenti, ndr). Regole che - come spiegato dallo stesso sindaco Lodispoto - sono già state messe in atto sul territorio margheritano. Infatti, sono state chiuse scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, pub, discoteche, palestre, impianti sportivi, la villa comunale e gli altri centri di aggregazione.

«Da oggi sono fermi tutti i mezzi di trasporto pubblico da e per il Nord interessato da conclamati focolai. Questo ci consentirà più agevolmente di andare ad individuare, a differenza di prima, chi arriva nel nostro territorio dalle zone rosse. Faccio un appello ai concittadini - ha chiesto il sindaco Lodispoto -: se sapete di qualcuno che è arrivato dal Nord, comunicatelo personalmente a me o ai Vigli Urbani (tel.: 0883.654965 - 0883.659162 - 0883.659169) e noi provvederemo immediatamente a mettere in atto tutta la procedura prevista dalla norma».

Un accorato appello a autodenunciarsi spontaneamente: «Perché così farete una grande opera per tutti quanti e per voi stessi - sottolinea Lodispoto -. E voglio rammentarvi che è stata disposta una sanzione penale per chi non ha osservanza per le nuove disposizioni di questa ordinanza».

«Non mi rivolgo solo al mio Comune, ma a tutta la provincia di Barletta-Andria-Trani - conclude nel videocomunicato il sindaco e Presidente della Provincia BAT, Bernardo Lodispoto -. Non serve aver chiuso le scuole se poi vediamo i ragazzi aggregati all’esterno. Dobbiamo e dovete eliminare tutto questo. Sono fiducioso che tutti insieme possiamo veramente raggiungere la nostra meta e sconfiggere il contagio del virus».

RUGGERO RONZULLI