Al via “G23”, la Web TV dell’Istituto “Giovanni XXII”: studenti protagonisti dell’informazione scolastica

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Il 20 gennaio scorso, alle ore 18:00, è stata lanciata online, sul canale Facebook dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di San Ferdinando di Puglia, la Web TV “G23”, frutto di un nuovo avvincente progetto elaborato e curato dai docenti dell’Istituto e che ha visto come grandi protagonisti gli studenti, chiamati non solo a presentare la trasmissione digitale, ma anche a realizzare veri e propri servizi a scopo informativo e di approfondimento. (Video)

L’obiettivo principale del progetto (che si snoderà lungo successive “puntate” della Web TV) è quello di esaltare le varie competenze acquisite dagli studenti al fine di una crescita che consenta loro di padroneggiare le nuove tecnologie, sviluppare la creatività e saper gestire la componente emozionale dinanzi a situazioni reali. Inoltre, la Web TV si pone come un innovativo strumento di apertura al territorio da parte dell’istituzione scolastica, un canale giovane e alternativo su cui poter contare per “fare Rete”, a livello socio-culturale, sul territorio.

Nella prima puntata di “G23” (guarda, ndr) i due piccoli conduttori - Chiara Ricciardi, alunna della Scuola Primaria, e Flavio Delia, alunno della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto - hanno presentato una serie di interessanti servizi riguardanti: la nuova valutazione nella Scuola Primaria; la particolare tecnica di lettura animata nota come “Kamishibai”; un incontro con la pianista Letizia Palmieri; un approfondimento sul “Giorno della Memoria” e una finestra aperta sulla cucina locale mediante il racconto della ricetta delle “chiacchiere”, gustoso dolce carnevalesco, preparato dalla signora Vincenza Pasquale.

Durante la trasmissione è intervenuto anche il Dirigente Scolastico in quiescenza, prof. Carmine Gissi che, nello speciale inserto “Tre domande a…”, è stato intervistato dal giovane cronista, Ruggiero Terrone. Il Dirigente Gissi ha sottolineato come la scuola debba sempre fondarsi su di una sana collaborazione tra alunni, insegnanti e famiglie: se tale collaborazione rimarrà salda, allora ogni progetto educativo sarà destinato al successo, superando anche le difficoltà di questo particolare periodo storico.

Al programma hanno partecipato come inviati speciali i seguenti alunni: Claudia Cadaleta, Antonio Ferrara e Antonio Rizzitiello; come attori all’interno dell’approfondimento sulla Shoah: Desiré Belsito, Giuseppe Laserra e Graziana Ricco (che hanno interpretato rispettivamente Anna Frank, Nedo Fiano e una bambina di Terezin); come collaboratori all’interno dei servizi: Francesco Dagostino, Cosimo Di Lernia Russo, Maria Francesca Marrone, Giulio Ognibene, Luca Filannino, Marco Filannino, Federica Ricciardi, Michele Riontino e Flavia Porcella.

La redazione del progetto è stata curata dai docenti: Angela Camporeale, Grazia Distaso, Maurizio Giacomantonio, Antonella Marrone e Maria Sabrina Valerio con la collaborazione delle docenti Annalisa Caiaffa, Anna Dedevitiis, Sabrina Distaso, Teresa Cramarossa, Giovina D’Addato e Clementina Provenzano.

«Questo progetto - ha dichiarato il Dirigente Scolastico dell’Istituto “Giovanni XXIII”, Pasquale Napolitano - ci riempie di orgoglio, emozione e tanta soddisfazione. Si tratta di un progetto che nasce dalla collaborazione di alunni e docenti. Centrale è l’idea della Web TV come contenitore di “storie”, narrazioni che provengono non solo dal mondo della scuola, ma anche da tutto ciò che la circonda. Uno dei motivi per cui abbiamo deciso di lanciare questo progetto è, peraltro, collegato alla contingenza: la situazione attuale che impedisce molti rapporti in presenza, ci ha spinto a trovare nuove strade per connetterci con la realtà del territorio e con le famiglie che intendiamo coinvolgere sempre più, come è giusto che sia, all’interno della comunità educante, affinché la sinergia di intenti tra tutti i soggetti coinvolti nella dimensione “scuola”, alimenti la crescita dei nostri studenti».

La formazione di futuri cittadini consapevoli e critici passa anche attraverso la cura dei nuovi linguaggi, la gestione delle gigantesche potenzialità relazionali offerte dalla Rete e l’abilità di saper padroneggiare gli strumenti digitali utili all’acquisizione del sapere; in questa chiave la Web TV “G23”, nelle sue fasi di ideazione, progettazione e realizzazione, interpreta il presente di una scuola che vuole affrontare le sfide didattiche della contemporaneità e proiettarsi coraggiosamente verso il futuro. Il tutto tenendo sempre presente la centralità dello studente e lo sviluppo delle sue peculiari capacità e inclinazioni.

Comunicato Stampa

box atisale