Trinitapoli, per Pecorelli e Grumo successi nel nuoto paraolimpico

TRINITAPOLI - «Congratulazioni ai giovani nuotatori trinitapolesi Maurizio Pecorelli ed Alessandro Grumo, che stanno portando in alto i colori cittadini». L’assessore allo Sport e Politiche giovanili, Marta Patruno, plaude ai risultati agonistici dei due adolescenti casalini nei campionati Fisdir (Federazione italiana sport paraolimpici degli intellettivo relazionali).

Ai nazionali di nuoto agonistico e sincronizzato in vasca lunga a Chianciano Terme (Siena), dal 28 al 29 giugno, si sono misurati oltre 300 atleti in rappresentanza di 71 società sportive. Tra queste, la Gargano 2000 di Giovinazzo guidata da Nicola Scivetti.

Come già accaduto a marzo a Fabriano (in vasca corta), Pecorelli si è confermato ben più di una giovane promessa del nuoto, con 2 argenti nei 100 metri (la sua preferita) e nei 200 dorso. Il doppio secondo gradino del podio in vasca da 50 metri, a fine giugno, per il 18enne aspirante ragioniere si veste di vera e propria impresa, abbassando di 7 secondi il suo personale record, immediatamente a ridosso del campione europeo in carica nella categoria “juniores”.

A maggio ad Agropoli (Salerno), un altro giovane atleta di Trinitapoli, Alessandro Grumo, alla sua prima uscita nazionale ai campionati promozionali aveva conquistato 2 medaglie d’oro. Grumo (figlio d’arte) e Pecorelli si allenano insieme con grande impegno agli ordini di mister Scivetti.

«Questi due ragazzi siano d’esempio per tutti i coetanei trinitapolesi - commenta il sindaco Francesco di Feo - perché sono la testimonianza vivente di come l’impegno costante porti al successo, di come lo sport, sempre praticato parallelamente allo studio, sia lo strumento per tutti per superare le difficoltà e donare soddisfazioni. Orgogliosi di loro».

COMUNE DI TRINITAPOLI Servizio di Comunicazione istituzionale