___________
  • Slide Barra

De Pasquale (Trinitapoli buona Politica): “Una proposta nuova per l’alternanza. In campo per il futuro e il progresso di questa comunità”

TRINITAPOLI - Una proposta nuova, con a capo una candidata sindaco donna. Elementi che Tiziana De Pasquale, candidata consigliera comunale nella lista “Trinitapoli buona Politica” con Anna Maria Tarantino sindaco, ritiene possano essere carte vincenti in questa campagna elettorale che si avvia verso il voto amministrativo dell’8 e 9 giugno. (Approfondimenti)

Come valuta l’andamento della campagna elettorale fino a questo momento? Ci sono stati momenti particolarmente significativi o sfide inaspettate che ha dovuto affrontare?

«È stata una campagna elettorale con toni violenti, ma devo dire che me lo aspettavo. Abbiamo però deciso di impegnarci comunque, per cambiare il modo di fare politica, il linguaggio politico e portare armonia e pace nel contesto cittadino, rimanendo fedeli al nostro modo di comunicare con la città. La gente è stanca e delusa, abbiamo constatato che tanti non vogliono andare a votare, quindi stiamo cercando di ricostruire la fiducia nello strumento democratico, inteso come diritto ma anche come dovere. Ogni cittadino deve dare un segnale forte, soprattutto in questo momento. Come contraltare c’è però tanta speranza, perché tantissimi cittadini supportano il nostro impegno con fiducia. Ciò è importante per noi e, soprattutto, per chi come me si propone per impegno civico: ci dà lo stimolo e la grinta per andare avanti. La campagna elettorale è anche un momento meraviglioso di scambio, il programma elettorale si arricchisce con gli spunti e i suggerimenti delle persone che incontriamo. Il nostro messaggio è proprio questo, coinvolgere per una cittadinanza attiva e ricostruire in tutti i settori.»

Quali sono le priorità principali del suo programma elettorale per migliorare la qualità della vita a Trinitapoli, e come intende realizzarle concretamente?

«Non so dare una scala di priorità, c’è tanto da fare e con urgenza.
Il nostro programma è circolare, prevede interventi su tutti i fronti, con una visione in cui ogni aspetto è concatenato. La nostra idea è prenderci cura del territorio e delle persone, con maggiore attenzione alle persone anziane e fragili, ai minori, ai giovani, che non hanno la possibilità di agire da soli ma lo fanno attraverso noi. Loro sono il nostro futuro e noi costruiamo per loro. La cura delle persone è strettamente legata alla cura del territorio in cui vivono, quindi alla sicurezza, alla manutenzione degli spazi e del verde pubblici, al decoro urbano, anche attraverso il potenziamento della raccolta differenziata. Le attività produttive, dalle più piccole alle più grandi, devono poter lavorare serenamente, in un territorio sicuro e che garantisca infrastrutture e servizi e adeguati. E poi il cuore di questo paese, che è l’agricoltura e va sostenuta energicamente; il turismo, che è una ricchezza immensa sia per il patrimonio naturalistico che culturale, con il Parco degli Ipogei che va ulteriormente e costantemente valorizzato in maniera moderna ed efficace, insieme a tanti altri reperti che necessitano di uno spazio espositivo. Abbiamo tanti artisti e talenti con i quali promuovere manifestazioni permanenti e temporanee, anche con una strada dedicata; abbiamo pensato al maggio musicale e alla valorizzazione anche della sinergia con tutte le associazioni cittadine. Noi abbiamo entusiasmo e non vediamo l’ora di metterci al lavoro per offrire il nostro contributo al territorio.»

Perché gli elettori dovrebbero scegliere lei e la sua lista alle prossime elezioni? Qual è il suo appello finale al voto per i cittadini di Trinitapoli?

«Siamo una proposta nuova, un buon equilibrio tra esperienza politica, con militanza in diversi partiti dell’area progressista, e nuove risorse di impegno civico. Siamo una coalizione, una squadra che rappresenta una proposta seria, concreta e credibile e che si mette in gioco per il futuro e il progresso di questa comunità, animata da tanta passione, tante competenze che mettiamo a disposizione della nostra città, tanto entusiasmo e tanto amore per questa terra. L’alternanza in democrazia è sempre una risorsa e uno stimolo a far meglio, ancor più oggi che Trinitapoli ha subito l’onta dello scioglimento del consiglio comunale e vuole voltare pagina; quindi spero che i cittadini vorranno darci la loro fiducia, invitandoli a votare la lista n.2 “Trinitapoli buona Politica” con Anna Maria Tarantino sindaco, anche perché, da donna, credo che una donna sindaco a guida di una squadra come la nostra saprà realizzare tutti gli impegni che oggi noi prendiamo nei confronti della comunità cittadina.»

Redazione CorriereOfanto.it