___________
  • Slide Barra

Di Natale (SìAmo Trinitapoli): “Abbiamo una visione chiara, che punta alla crescita della città, a portare nuova produttività nel paese”

TRINITAPOLI - Sabato 1 giugno, in viale Vittorio Veneto a Trinitapoli, si è tenuto un importante incontro con la cittadinanza organizzato dalla lista n.1 “SìAmo Trinitapoli” in vista delle imminenti elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno. L’evento ha visto la partecipazione di numerosi cittadini interessati a conoscere i programmi e le proposte del gruppo politico. Tra i vari interventi, quello dell’avvocato Francesco Di Natale, già vicesindaco della città e candidato alla carica di consigliere comunale per i prossimi cinque anni. (Video - Foto)

UN ESORDIO TRA PARADOSSI E DETERMINAZIONE

L’intervento di Di Natale è iniziato con parole inaspettate e provocatorie: «A chi è venuto per ascoltare parole di rabbia da parte mia, rispondo con il sorriso. Mi presento a voi anche se sono impresentabile». Con questa dichiarazione, l’avvocato ha voluto subito affrontare la questione della sua “impresentabilità”, una condizione dichiarata dalla commissione Antimafia a seguito dello scioglimento dell’amministrazione Losapio nel 2022 per condizionamento mafioso. Tale decisione ha colpito sia lui che l’ex sindaco Emanuele Losapio.

Di Natale ha raccontato il paradosso vissuto nei giorni precedenti: «Nel giro di due giorni ho vissuto una situazione paradossale, perché il giorno prima il mio studio ha ottenuto un riconoscimento nazionale (leggi, ndr) e il giorno dopo un “riconoscimento” ben diverso, quello di essere impresentabile cioè impossibilitato a candidarmi». Ha poi aggiunto con determinazione: «Ma se io sono una persona pulita, che sa di non aver fatto nulla, di non avere legami con alcuno, di non avere procedimenti, indagini, interessi, mi spiegate perché dovrei mollare?».

UN “SISTEMA INGIUSTO” E LA VOLONTÀ DI CONTINUARE

Di Natale ha espresso il suo disappunto per quella che considera un’ingiustizia del sistema: «Non contesto la mia impresentabilità perché rispetto la legge, ma ho la possibilità in questo momento di dire che è un sistema ingiusto, che travolge tutti, che non considera nel dettaglio i vari elementi». Questa affermazione ha sottolineato la sua volontà di continuare a lottare per la città e per i suoi ideali, nonostante le difficoltà incontrate.

politica tri dinatale 02

PROGRAMMI ELETTORALI PER LA CRESCITA DELLA CITTÀ

Il discorso di Di Natale si è poi spostato sui programmi elettorali di “SìAmo Trinitapoli”. Ha illustrato la visione chiara del gruppo, che punta alla crescita della città e alla creazione di nuove opportunità di lavoro attraverso l’attrazione di imprese e il sostegno al commercio locale. «Abbiamo una visione chiara, che punta alla crescita della città, a portare nuova produttività nel paese, perché se non arrivano le imprese non c’è lavoro», ha spiegato. Ha inoltre criticato le altre liste per la mancanza di proposte concrete in settori chiave come il turismo e l’agricoltura.

UN IMPEGNO COSTANTE PER IL SOCIALE

Riflettendo sulla sua precedente esperienza come amministratore, Di Natale ha ricordato l’impegno nel settore sociale, sottolineando i risultati ottenuti in collaborazione con l’ex sindaco Losapio: «La parte che più mi ha visto coinvolto, insieme ad Emanuele, riguarda il sociale: i minori, le persone fragili, le donne e il lavoro». Ha poi sottolineato l’importanza del sostegno comunale alle donne lavoratrici e alle famiglie, proponendo soluzioni concrete per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

UN APPELLO ALLA COERENZA E AL RISPETTO DELLE ISTITUZIONI

Di Natale ha posto l’accento sulla coerenza e sul rispetto delle istituzioni come valori fondamentali della lista “SìAmo Trinitapoli”: «Noi siamo diversi per la coerenza, il rispetto delle istituzioni e il concetto di democrazia». Ha criticato il Movimento 5 Stelle per aver cambiato posizione nei confronti del Partito Democratico e ha sottolineato l’importanza del rispetto delle decisioni delle autorità competenti, anche quando non condivise.

politica tri dinatale 03

CONCLUSIONE E APPELLO AL VOTO

In conclusione, Di Natale ha rivolto un appello al voto, ribadendo l’integrità e la passione della squadra di “SìAmo Trinitapoli”: «Nè nella relazione nè nelle sentenze c’è scritto che qualcuno dei presenti è vicino a un clan o lo è stato, quindi vi invito a non farvi fuorviare da queste considerazioni dei nostri avversari». Ha descritto il gruppo come una squadra eterogenea, composta da persone appassionate, giovani, professionisti e persone con fragilità, unite dall’interesse per la città.

UN FUTURO DI LEGALITÀ E SVILUPPO

Di Natale ha concluso il suo intervento con un messaggio di speranza e di impegno per un futuro migliore: «Abbiamo il dovere di far crescere i nostri figli in un contesto sano, in cui il concetto di legalità appartiene a chiunque si senta nel giusto e nella verità. Io e gli altri della nostra lista possiamo fregiarci di questo titolo. Per questo vi chiedo di votare per noi, SìAmo Trinitapoli».

L’incontro di sabato ha offerto ai cittadini di Trinitapoli un’opportunità di riflessione sulle scelte future per la città, evidenziando l’importanza della partecipazione attiva e consapevole alle prossime elezioni amministrative.

GAETANO DALOISO